Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su LinkedIn Seguici su Pinterest Seguici su Google Plus Seguici su You Tube
A A A
  • SEDI
  • ALBERGHI
  • SERVIZI

Cerca Hotel

Check-in

Check-out

PRENOTA
Roma in tre giorni

Per chi ha a disposizione almeno 72 ore per visitare Roma, ecco l'itinerario che consigliamo:

 

Primo giorno:

  • San Pietro in Vaticano
  • Castel Sant' Angelo
  • Piazza Navona
  • Pantheon
  • Piazza di Spagna

 

Secondo giorno:

  • Colosseo
  • Fori Imperiali
  • Foro Romano
  • Campidoglio
  • Vittoriano

 

Terzo giorno:

  • Ostia Antica
  • Galleria Borghese

 

PRIMO GIORNO

SAN PIETRO IN VATICANO
Di fronte alla maestosità della Chiesa più grande del mondo si resta impressionati prima dallo splendido colonnato a quattro file del Bernini, antistante la Basilica, poi dalle meraviglie che si trovano al suo interno: il maestoso baldacchino bronzeo del Bernini, la Pietà di Michelangelo, il mosaico della Navicella di Giotto, ecc. I 330 scalini che portano in cima alla cupola, realizzata da Michelangelo, permettono di avere una splendida panoramica di Roma. Da non mancare è la visita all'interno dei Musei Vaticani che, oltre alle opere dei più grandi artisti, comprendono la Cappella Sistina, capolavoro assoluto.

CASTEL SANT'ANGELO
Dalla basilica di San Pietro si arriva a piedi a Castel Sant'Angelo, che ospita il Museo Nazionale omonimo. Si possono ammirare stucchi, affreschi e arredi degli appartamenti papali, ma anche una importante collezione di armi antiche. Castel Sant'Angelo è famoso tra gli amanti dell'Opera lirica: infatti proprio dalla famosa terrazza si gettò Tosca: la protagonista dell'opera di Giacomo Puccini.

PIAZZA NAVONA
La piazza vista dall'alto ha un disegno che riprende lo schema di un'arena, infatti questa piazza fu costruita sullo Stadio di Domiziano. Si possono ammirare tre fontane, la fontana del Moro, la fontana di Nettuno e la più importante, la fontana dei Fiumi (il Nilo, il Gange, il Danubio e il Rio de la Plata) disegnata da Gian Lorenzo Bernini. Per tradizione, dall'inizio di dicembre fino all'Epifania, la piazza viene occupata da bancarelle di giocattoli e dolci.

PANTHEON
Nel Pantheon si trovano le tombe dei sovrani del regno d'Italia e di importanti artisti, tra cui Raffaello. La costruzione armonica è caratterizzata dall'inserimento di uno spazio sferico in un cilindro, poiché l'altezza dal pavimento è uguale alla misura del suo diametro. Di fronte al Pantheon si apre la piazza della Rotonda che ospita una fontana progettata da G. Della Porta.

PIAZZA DI SPAGNA
E' forse la piazza più famosa di Roma, punto di incontro di turisti e romani. La sua inconfondibile scalinata venne realizzata da Francesco De Sanctis nel 1723, mentre la fontana detta "la Barcaccia" fu realizzata dai Bernini nel 1629. Alla sommità della scalinata si trova la chiesa della Trinità dei Monti. Da piazza di Spagna si raggiungono le più importanti strade della città, sedi di locali storici e alla moda.

 

 

SECONDO GIORNO

COLOSSEO
Il Colosseo, simbolo di Roma, fu costruito dagli imperatori della dinastia Flavia tra il 72-80 d.C. Il più grande anfiteatro dell'impero romano ospitava circa 70.000 spettatori che assistevano ai combattimenti tra i gladiatori, alla caccia di animali selvatici o all' esecuzione dei condannati a morte.
Nel Medioevo fu trasformato in fortezza, poi in cava di materiali per l'edilizia, infine sede di ospedali; soltanto verso la metà del settecento fu bloccato il saccheggio e la devastazione, quando il Colosseo fu decretato luogo sacro dal pontefice Benedetto XIV.

FORO ROMANO E FORI IMPERIALI
Il Foro Romano, la più importante area archeologica di Roma, si estende dal Campidoglio al Palatino. Già dal VII secolo a.C. in questa area si concentravano attività politiche, commerciali e religiose. Al Foro Romano si aggiunsero poi i Fori Imperiali: il Foro di Cesare, di Augusto, di Nerva, di Vespasiano e quello più imponente di Traiano, del quale sono ammirabili tuttora la Colonna e i Mercati.

CAMPIDOGLIO
Sulla piazza, realizzata da Michelangelo, si affacciano tre palazzi: il Palazzo Senatorio, sede dell'amministrazione comunale, il Palazzo dei Conservatori e il Palazzo Nuovo, che custodiscono gli splendidi tesori dei Musei Capitolini. Nella Pinacoteca si trovano dipinti realizzati dal XIV al XVIII secolo da straordinari Maestri quali: Tiziano, Pietro da Cortona, Caravaggio, Guercino, Rubens, e tanti altri. Al centro della piazza si può ammirare la copia della statua bronzea di Marco Aurelio, il basamento è stato realizzato da Michelangelo e l'originale si trova nei Musei adiacenti.

VITTORIANO
Il Vittoriano, o Monumento a Vittorio Emanuele II, primo re d'Italia, è un  complesso monumentale inaugurato nel 1911 in occasione del primo cinquantenario dell'Unità d'Italia e dal 1921 conserva le spoglie del Milite Ignoto. Al suo interno sorge il Museo del Risorgimento e il Sacrario delle Bandiere. La visita è gratuita. Da qui si può ammirare tutta Roma.

 

 

TERZO GIORNO

OSTIA ANTICA
Fondata intorno al IV sec. a.C., come base difensiva posta tra la costa e la foce del Tevere, Ostia divenne il porto commerciale di Roma antica. Grano, olio, vino, marmi pregiati, animali per il circo giungevano qui da ogni parte del Mediterraneo e venivano spesso trasferiti su piccole imbarcazioni che risalivano il Tevere. Dai resti ben conservati è facile immaginare una fiorente attività commerciale e di smistamento che si svolgeva intorno al foro, alle terme, ai templi della cittadina sul mare.
Il declino di Ostia coincise con quello di Roma, aggravato dal graduale insabbiamento del porto e dalle alluvioni che cambiarono il corso del Tevere.

Gli Scavi di Ostia Antica sono facilmente raggiungibili con il treno per Ostia Lido che parte da Porta San Paolo (fermata Ostia Antica).

GALLERIA BORGHESE

Situata nella splendida cornice di Villa Borghese, la Galleria Borghese contiene le opere collezionate dal potente Cardinale Scipione Borghese tra cui veri e propri tesori come la serie di sculture realizzate per il cardinale dal giovane Gian Lorenzo Bernini (Enea, Il ratto di Proserpina, Apollo e Dafne, e il David), l'Amor Sacro e Amor Profano di Tiziano, i capolavori di Caravaggio e la mirabile Principessa Paolina Borghese, sorella prediletta di Napoleone, ritratta dal Canova come Venere Vincitrice. La fusione di arte e natura permetterà al visitatore di gustare ancor meglio le opere della Galleria, lasciandosi incantare da un'atmosfera tipicamente romana.

Iscriviti alla newsletter
 
Privacy